Iscrizioni aperte per il Master di II livello in Genetica Forense anno accademico 2019-2020

Il Master universitario di II livello in Genetica Forense intende essere il primo corso in Italia a formare esperti forensi con capacità e competenza specifiche nel campo della Genetica Forense. Il Master quest’anno si presenta in un’edizione completamente rinnovata e prevede lezioni dei più importanti genetisti forensi del mondo unitamente alle attività pratiche che sono divenute ancora più intense. Per qualsiasi informazione visitate il nostro sito www.mastergeneticaforense.it e contattateci ai numeri 349-4321945 /06-72596073

BROCHURES CORSI DI FORMAZIONE

Con piacere vi invitiamo a partecipare ai corsi formativi che si terranno presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Roma “Tor Vergata”, via Montpellier 1.

La Banca Dati Nazionale del DNA ad uso forense: nessun pericolo per la nostra privacy - Prof. Emiliano Giardina

Con piacere Vi informiamo che il Consiglio Nazionale Forense concede l'accreditamento nella misura di n.20 crediti formativi al Master di II livello in Genetica Forense anno accademico 2017-2018. Per qualsiasi informazione visitate il nostro sito www.mastergeneticaforense.it e chiamate il numero 349-4321945

Presentazione del corso

Il Master in Genetica forense ha una precisa e caratterizzante finalità pratica: la formazione di genetisti forensi in grado di applicare ed eseguire gli accertamenti tecnici necessari durante lo svolgimento di procedimenti in ambito civile e penale.
Soltanto chi esercita una professione è in grado di insegnarla. Con questa convinzione è stato istituito presso le cattedre di Genetica Medica e di Medicina Legale della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", il Master universitario di II livello in Genetica Forense. Le recentissime acquisizioni nel campo della genomica umana, e le importanti applicazioni in ambito forense, rendono urgente la formazione di professionisti altamente qualificati in grado di operare in modo scientifico e responsabile nel settore dell’amministrazione della giustizia e della lotta al crimine.
La legge n.397 del 7/12/2000 ha inserito nell’ordinamento penale il principio della "parità processuale tra accusa e difesa": in questo assetto giuridico il nuovo ruolo del consulente esperto di accertamenti di carattere biologico diventa fondamentale. Questi può affiancare le parti private del processo o anche essere chiamato quale esperto del giudice o dell’accusa (CTU, perito). Più recentemente la legge n. 85 del 30 giugno 2009 attiva anche in l'Italia la banca dati nazionale del DNA a scopo forense promuovendo un più massivo utilizzo delle tecniche del DNA per la repressione del crimine.
Il Master in Genetica Forense intende rispondere alle esigenze di questo mutato contesto giuridico e sociale, promuovendo la formazione di professionisti in grado di applicare, criticare e suggerire le più avanzate tecniche molecolari.