Finalità

Il Master in Genetica forense ha una precisa e caratterizzante finalità pratica: la formazione di genetisti forensi in grado di applicare ed eseguire gli accertamenti tecnici necessari durante lo svolgimento di procedimenti in ambito civile e penale. Troppo spesso infatti la preparazione universitaria non riesce ad impartire le necessarie competenze tecnico-pratiche che consentono l’esecuzione responsabile e consapevole delle tecniche molecolari d’indagine. La formazione di queste figure professionali non può essere garantita dalle sole lezioni teoriche tenute dai migliori specialisti e scienziati del settore, ma deve essere affiancata, integrata e supportata da numerose attività di laboratorio, previste ed obbligatorie. La finalità di questo Master non si esaurisce nel solo sapere ma soprattutto nel saper fare.

Per raggiungere questo obiettivo formativo il Master ha istituito convenzioni con le forze dell’ordine, con i costruttori di strumentazione e reattivi analitici, con esperti delle professioni legali e laboratoristiche, con criminologi, analisti della scena del crimine ed esperti della divulgazione scientifica.

Noi vogliamo formare genetisti forensi che conoscano non solo le basi delle scienze delle indagini ma che abbiano anche competenze di carattere giuridico, etico e tecnico tali da permettere loro di svolgere il ruolo di consulente e perito nei processi penali e civili. Queste figure potranno e dovranno inoltre partecipare ai concorsi negli enti pubblici che operano nel settore delle scienze forensi quali le Forze di Polizia e gli Istituti Universitari e potranno operare nei laboratori privati e nel settore della divulgazione delle informazioni scientifiche in modo responsabile e consapevole. Esperti certificati in grado di raccogliere ed analizzare tracce e reperti raccolti sulla scena del crimine utilizzando le metodologie più avanzate ed innovative.

Il Master è rivolto anche ai laureati delle discipline giuridiche, quali magistrati ed avvocati che, attraverso uno specifico e dedicato percorso formativo volto a colmare le ovvie lacune delle basi biologiche dell’eredità, siano in grado di comprendere appieno la relazione tecnica fornita dall’esperto in indagini genetico- forensi e di utilizzarla e criticarla opportunamente.

Commenti chiusi